Gli armadi per mansarde rappresentano senza ombra di dubbio una scelta vantaggiosa, finalizzata alla miglior ottimizzazione dello spazio anche in presenza di aree sottotetto di ridotte dimensioni, ma che ugualmente presentano aree sfruttabili all’interno della casa.

La scelta di posizionare uno di questi arredi all’interno di una mansarda deve essere ben studiata, non lasciata al caso, in quanto ogni abitazione che ne possieda una, non presenta le medesime caratteristiche di un’altra. L’area del sottotetto infatti si differenzia non solo per le dimensioni, ma anche per le altezze e le pendenze del tetto, estremamente diversificate, ragion per cui optare per un armadio su misura è sicuramente la soluzione vincente.

Sottotetto e mansarda rappresentano aree della casa che non sempre vengono sfruttate ma che in realtà potrebbero dimostrarsi estremamente utili e versatili soprattutto se lo spazio disponibile all’interno dei singoli locali risulti di ridotte dimensioni. Se non dovesse essere possibile trasformarli in vere e proprie stanze abitabili, aree gioco per i bambini oppure ricavarne una stanza supplementare, potrebbe essere presa in considerazione l’opzione di trasformarle in una sorta di sgabuzzino, o comunque attrezzarle per accogliere armadi e librerie dove stipare quanto meno utilizzato oppure abiti e accessori stagionali.

Come organizzare gli armadi per mansarde

Progettare un armadio su misura per mansarda significa prima di tutto pensare e studiare con attenzione le dimensioni e la conformazione della stanza per andare poi di conseguenza a posizionare un mobile perfetto per quell’area.

Per evitare inoltre di creare uno spazio eccessivamente “chiuso”, dato che solitamente queste stanze sono poco luminose e con soffitti bassi, si potrebbero alternare armadi con ante e cassetti chiusi a porzioni prive di chiusure, quindi librerie e ripiani. In questo caso si andrebbe a creare un gioco di linee in grado di alleggerire l’arredo del locale e al contempo renderlo sfruttabile in ogni sua area.

Cosa mettere negli armadi in mansarda? Rispondere a questa domanda è estremamente semplice in quanto le opzioni sono realmente tantissime:

  • Abiti vecchi e non più utilizzati, almeno momentaneamente, come ad esempio quelli dei bambini
  • Abiti stagionali, trovando pertanto uno spazio dove stipare i vestiti da alternare poi ai diversi cambi stagionali
  • Vestiti poco utilizzati, magari destinati ad attività sportive specifiche praticate raramente, oppure costumi e accessori per il mare e la montagna
  • Organizzare una scarpiera ampia e di pratico accesso
  • Impiegarli come ripostiglio per accatastare giocattoli
  • Realizzare un’ampia libreria se, ad esempio, impossibilitati ad inserirla in soggiorno
  • Realizzare un “armadio-sgabuzzino” dove stipare eventuali scorte alimentari, oggetti per la pulizia e l’igiene se non si hanno spazi idonei ad ospitare questi articoli nelle altre zone della casa.

Perché scegliere un armadio per mansarda su misura?

La risposta a questa domanda è estremamente semplice ed è già stata accennata nel paragrafo precedente: le mansarde sono tutte differenti tra loro, soprattutto per quanto concerne l’inclinazione dei soffitti. In questo caso le soluzioni possibili potrebbero essere quella di optare per un armadio standard, non sfruttando però pienamente le potenzialità dell’area, oppure scegliere di realizzare una soluzione su misura.

Quest’ultima opzione è decisamente più vantaggiosa, in quanto consentirà realmente di sfruttare al meglio l’area, personalizzandola inoltre secondo il proprio gusto e le proprie esigenze stilistiche e funzionali. Unico fattore imprescindibile e da non sottovalutare nel momento in cui si decide di optare per un armadio per mansarda su misura, è quello di affidarsi ad artigiani esperti in materia che, dopo un sopralluogo, saranno in grado di suggerire la soluzione ideale e capace di ottimizzare lo sfruttamento dello spazio.